Home » Open all night » Humans of New York

Humans of New York

aya

“Questi anni in Turchia sono stati i più duri quattro anni della mia vita. All’inizio, quando siamo arrivati dalla Siria, non potevamo comunicare con nessuno. Non avevo amici. Se volevamo comprare un uovo, al negozio dovevamo imitare il suono della gallina. Ho pagato per tutto quello che c’è in questa casa lavorando come interprete per una NGO. Abbiamo cominciato da zero e da sola ho aiutato la mia famiglia ad arrivare a 6, e sono molto fiera di questo. Ma senza una cittadinanza non possiamo andare più avanti di così. Non posso ottenere un diploma, e non posso fare nessun altro lavoro. La Turchia ha accettato molti rifugiati, e dobbiamo essere grati per questo. E la gente all’inizio era gentile con noi. I nostri vicini ci hanno portato riso e altre cose da mangiare. Ma poi sono arrivati altri rifugiati. E poi ancora degli altri. E a un certo punto è cambiato tutto. Adesso la gente ci grida contro nelle strade, ci gridano che dobbiamo andarcene. Ma non abbiamo nessun posto dove andare. Recentemente un uomo ha cominciato a mandarmi messaggi su FB, dicendomi: “Fuori! Ve ne dovete andare!” Non lo conoscevo nemmeno! perchè io? perchè ha scelto me?

Abbiamo dovuto cambiare casa 4 volte perchè il padrone ha deciso a un certo punto che non voleva più tenere Arabi. Sono stata investita da una macchina. Mia sorella a scuola è stata colpita, ha perso due denti e ora da un occhio non vede più tanto bene. E’ davvero dura essere un rifugiato, perchè ci incolpano per qualsiasi cosa. Ci incolpano per la disoccupazione, per il traffico, per il crimine. Dicono che siamo il motivo per qualsiasi cosa che va male. E se un giorno la guerra arrivasse qui in Turchia, saremo i primi a morire. Perchè direbbero che è nostra, la colpa”.

Traduzione Lorenza Inquisizia

Aya, on Humans of New York https://www.facebook.com/humansofnewyork/photos/a.102107073196735.4429.102099916530784/1148509938556438/?type=3&theater

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...