Home » Open all night » That side was made for you and me

That side was made for you and me

america

Oggi è il 4 luglio, la festa d’Indipendenza della nazione americana. Penso che ognuno abbia, nella vita, un numero di luoghi che tiene chiusi nel proprio cuore e ama di sincero amore. Possono essere il posto dove sei nato, o dove sei stato giovane, o dove sei stato libero per la prima volta. Può essere il paesino dei tuoi nonni, o un Paese che hai studiato a lungo all’Università e hai imparato a conoscere, e poi amare, oppure ancora un luogo di cui hai sognato per anni, un luogo che ha acceso la tua fantasia per così tanto tempo che solo lì puoi essere veramente felice, alla fine.

Naturalmente è bello viaggiare, almeno, so che ci sono persone che passano l’intera propria esistenza ad andare negli stessi posti anno dopo anno dopo anno, ma a parte questi casi infelici di gente triste che a trent’anni suonati ha visto solo una spiaggia in spagna e new york a gennaio, PER ESEMPIO, in genere credo che viaggiare piaccia a tutti, anche solo per arrivare sul posto e capire che tutto quello che si è letto su quel posto è falso, ma anche vero. Tuttavia, i luoghi che davvero si amano non penso siano infiniti, come dicevo: viaggiare è bello e puoi ammirare il mondo intero, ma quei posti che davvero ami nel profondo del cuore sono un numero ristretto.

america1

Per me, oltre all’Inghilterra, il paese in cui sono dentro fino al collo in sentimenti di amore infinito è l’America. Non è solo perchè mi ha dato Bruce, e infinita letteratura, e film, e altra musica. E’ perchè mi ha dato tutto questo insieme, e altro ancora. E soprattutto, anche se mi accende fantasia e cuore ogni volta che sono lì e anche quando sono qua, è un Paese che non mi ha accecato, vedo la realtà, le brutture, le ingiustizie, gli innumerevoli difetti. Per altri posti non mi succede, e in genere risiede anche in questo la bellezza di un viaggio: anche se studi e ti documenti prima di partire, anche se sai a menadito la storia di quel Paese, spesso arrivi e i sogni che hai fatto al riguardo, l’immaginazione, la fantasia mista alle storie che hai letto ti impediscono di vedere effettivamente quel posto nella sua realtà. I turisti hanno sempre una percezione falsata del posto che visitano: perchè in fondo non ci vivono, non ci lavorano, non ci pagano le tasse, non ci allevano i figli, non ci si ammalano (in genere) e soprattutto si tengono lontani dai posti più miserevoli e pericolosi. Attraversano come in una danza le cose belle, i paesaggi mozzafiato, i monumenti, i musei e le cattedrali, annusano con curiosità i mercati tipici e le botteghe artigiane, assaggiano il cibo e fanno un giretto in qualche locale. Poi tornano a casa, riguardano le foto e i volantini conservati, ricordano e raccontano agli amici e ai parenti, e se sono stati attenti e seri studiosi riportano un po’ di più del viaggiatore medio. In generale però, vedono – e ricordano – quel posto come una fotografia bellissima, colorata, e molto poco definita.

Per me, l’America non è una foto sfocata: è un quadro iperrealistico, con infiniti colori, e anche tanto nero. E’ l’unico posto in cui potrei andare a vivere e sentirmi a casa, è il Paese in cui voglio tornare appena sono ripartita da lì, è il luogo che mi manca quando non ci sono. E’ il posto che nel mio cuore è casa, perchè casa questo è: il posto dove sta il tuo cuore.

Quindi, auguri alla nazione che mi ha dato tanto, che è la colonna sonora della mia vita, che mi ha portato interi scaffali della mia libreria e quasi tutti i vestiti che ho negli armadi; che mi ha fatto sognare e riflettere, piangere e ridere, e che mi ha fatto, semplicemente, perfettamente felice ogni volta che sono stata lì.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...