Home » Bruce Springsteen » My Father’s House’ Story

My Father’s House’ Story

Per molto molto tempo ho avuto quest’abitudine, di guidare di notte da solo attraverso il mio vecchio quartiere, nella città dove sono cresciuto. E passavo sempre davanti alle vecchie case dove avevo abitato, spesso a notte fonda. E lo facevo regolarmente, due, tre, quattro volte la settimana, guidavo di notte da solo e andavo davanti a quelle vecchie case, e l’ho fatto per anni.
Così un giorno ne ho parlato al mio psichiatra, e gli ho chiesto Ma cosa sto facendo? E lui mi rispose la classica storia del Voglio che tu mi dica cosa pensi di stare facendo. E gli risposi Doc, è per questo che la pago e son venuto da lei. E così mi disse: Beh, penso che sia accaduto qualcosa di brutto in passato, forse il rapporto con tuo padre da quel che mi hai raccontato altre volte, e tu continui a ritornare, perchè pensi che potrai sistemare quello che è successo. Qualcosa è andato storto, e tu continui a tornare indietro per vedere di sistemare le cose, o per lo meno provarci. E io rimasi là seduto a pensarci, e poi gli dissi: Sì, è vero, è questo quello che sto facendo, provo a raddrizzare il passato.
E lui rispose: Bè, non puoi.

(My Father’s House’ Story, Christic Benefit Concert, Los Angeles, 1990)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...